Allattamento – L’istinto di una mamma

Allattamento – L’istinto di una mamma
Allattamento

Leggevo stasera nel gruppo di Supermamme che il pediatra ha immediatamente detto di dare l’aggiunta ad un bambino di un mese che è cresciuto “ben 50 grammi” di meno rispetto alle tabelle.
Io rimango veramente stupita, innanzitutto il latte artificiale è CHIMICO, non è naturale, il latte artificiale NON è meglio del latte materno.
Bisogna incoraggiare le mamme ad allattare, molti pediatri neanche lo sanno che esiste la lega del latte, un’associazione di volontari che da informazioni alle mamme su come allattare correttamente.
Allattare non è facile, io ho allattato tutti e 4 i miei figli per 5/6 mesi, è un bello sforzo fisico e psicologico soprattutto i primi tempi, resistere al dolore, alle notti insonne, ai mal di testa, alla stanchezza continua non è uno scherzo, bisogna essere forti.
Se alla primissima difficoltà i pediatri prescrivono il latte artificiale vanificano quegli sforzi che una mamma fa per nutrire il figlio.
Prima di passare “all’aggiunta” chiedete alla lega del latte, magari sbagliate qualcosa, forse vostro figlio si attacca male, forse voi non seguite una dieta corretta, forse ci sono altri motivi per cui vostro figlio ha preso quei 50 grammi di meno. Non si nasce con la scienza infusa, non si può pretendere di sapere tutto subito, bisogna anche informarsi, se il vostro pediatra è uno che parte subito con questa benedetta aggiunta e voi non siete d’accordo chiedete un altro consulto, fate domande, non arrendetevi.

allattamento

allattamento

Una mamma soprattutto al primo figlio si sente a tratti impotente, per inesperienza non sa che fare in certe situazioni, una mamma che si spreme l’anima per allattare il figlio e poi si sente dire “il suo latte non va bene le dia l’aggiunta” (senza manco l’ombra di un’analisi al latte) ma psicologicamente è normale che crolli. E questo non lo trovo giusto.

Dare il latte artificiale quando non serve deve essere una scelta della mamma, o per effettivi problemi di allattamento. Non tutte le mamme sono fatte per allattare, c’è chi per carattere ne soffre talmente tanto che non vuole allattare al seno, per carità, è una scelta, non la condanno.
Ma quando il latte artificiale vuole essere inserito quando non c’è un effettivo bisogno e viene prescritto ad una mamma che magari dopo si fa le notti piangendo perchè pensa che è lei che non va, quando non è assolutamente vero, allora no, allora non ci sto.

W l’allattamento, se potete e volete, allattate. Non lasciatevi “ingannare” è vero che vostro figlio cresce lo stesso anche con l’artificiale, ma se non volete, non privatevi del piacere dell’allattamento, non privatevi del “vostro” momento, non levate il seno a vostro figlio solo perchè qualcuno ve lo dice, se il vostro istinto di mamma vi dice che potete e volete allattare, fate un passetto in più, informatevi, capite cosa c’è che non va, ricercatene le cause, non mollate così. Poi se effettivamente le analisi dicono che il vostro latte non va, almeno lo sapete e potete dare l’aggiunta con più consapevolezza.

In bocca al lupo mamme!

Qui Lisa aveva mezz’ora di vita 🙂

Supermamma

Non essere egoista, condividi!Share on Facebook0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0Share on Google+0Email this to someonePrint this pageShare on Tumblr0Share on LinkedIn0
The following two tabs change content below.
Gloriana Lori
Supermamma di 4 meravigliosi bambini, blogger nel "tempo libero". W le famiglie numerose! :)
Gloriana Lori

Ultimi post di Gloriana Lori (vedi tutti)

Commenta

commenti

This article has 2 comments

  1. Ah dimenticavo, con il video della piccola lisa mi sono commossa. E’ da neanche un mese che ho smesso di allattare e gia’ mi manca!!!! 🙁

  2. Hai proprio ragione, io ho avuto un’esperienza simile, ma non ho mollato, il desiderio era troppo grande!!! Allattare al seno e’ l’ esperienza piu’ bella del mondo!!!!

Rispondi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: