Bucato, 19° e 20° baby step

Bucato, 19° e 20° baby step
Il bucato… tasto dolente.

Come fare il bucato senza dover fare un tour de force per poi trovarsi tantissimi panni da piegare/stirare e mettere a posto?

Flylady consiglia di fare un bucato al giorno. Per la maggior parte delle famiglie con uno o due bambini direi che può andare, per me che ne ho 4 di bambini e un papino che fa tanto sport, in più uso i pannolini lavabili direi che con una lavatrice al giorno non riesco mai a finire tutti i panni ogni giorno.

Mi sono organizzata così:
La mattina mi alzo, faccio centrifugare la lavatrice della sera prima, porto i bimbi a scuola, quanto torno infilo i panni nell’asciugatrice (santa asciugatrice, santo chi l’ha inventata a saperlo che mi cambiava così la vita l’avrei comprata 6 anni fa), come l’asciugatrice finisce di asciugare il bucato, piego tutto e metto a posto negli armadi.
La sera prima di andare a dormire, raccolgo il bucato da fare, lo divido (ma di solito sono tutti colorati di cotone/cotone felpato quindi metto tutto insieme) e faccio fare al bucato il ciclo di lavaggio senza centrifugare.
Al mattino quando mi sveglio faccio centrifugare… e in questo modo ho creato il giro di bucato ogni giorno, senza tralasciare nulla e senza impazzire con le ceste dei panni che sono semivuote! 🙂
I pannolini li faccio a parte ogni due giorni, ora che ho tolto il pannolino a Valerio ed ho solo Lisa (ho 20 pannolini lavabili) la lavatrice la riempio anche ogni 3 giorni.
Quando c’è il cambio lenzuola, in genere lo faccio ogni 10/12 giorni (ho 5 letti da cambiare), faccio il bucato subito, sfilo le lenzuola, le lavo, le faccio asciugare e le rimetto (sempre perchè ho la santa asciugatrice, altrimenti l’anno scorso era un casino, d’inverno mi ritrovavo gli stendini per casa anche due giorni).

Quindi dovete creare una routine per fare il bucato, vi ho detto la mia, potete prendere spunto ma ognuno di noi ha il proprio modo, basta trovarlo.

Vi metto un paio di schemini per il bucato:
Senza asciugatrice:

Opzione 1

  • Mattina – Fare la lavatrice – Stendere –
  • Sera – Stirare / Piegare i panni (se non si asciugano perchè è inverno si piegano quelli del giorno prima, in caso attrezzarsi con 2 stendini)

Opzione 2

  • Mattina – Far partire la centrifuga – Mentre centrifuga piegare i panni del giorno prima – Stendere
  • Sera – Fare la lavatrice senza centrifugare
    Mettere lo Stiro a piacimento, anche il pomeriggio.

Con asciugatrice:

Opzione 3

  • Mattina – Fare la lavatrice – Subito dopo fare  l’asciugatrice
  • Sera – Stirare / Piegare i panni (anche se i panni andrebbero piegati non appena finisce l’asciugatrice per non stirare)

Opzione 4

  • Mattina – Far partire la centrifuga della sera prima- Fare l’asciugatrice – Piegare e mettere a posto il bucato
  • Sera – Fare la lavatrice per il giorno dopo senza centrifugare

Quello che adotto io è l’opzione 4, faccio partire la lavatrice di sera e la finisco la mattina, per poi asciugare e piegare subito, facendo così verso le 10 della mattina ho i panni asciutti e sistemati 🙂

Extra:

Cambio lenzuola: Ogni 10gg, come si cambiano i letti fare il bucato subito!
Pannolini Lavabili: Ogni 2/3 giorni (se non ci sono grosse cose da togliere), fare una lavatrice a parte con detersivi ad hoc
Bucato del calcetto/danza/sport in generale: Non lasciate marcire il sudore nella cesta, infilate i panni immediatamente in lavatrice e lavateli con il primissimo bucato da fare, in questo modo li trovate subito pronti per la giornata di sport successiva.
Asciugamani e accappatoi: Una lavatrice a parte all’occorrenza. Non so voi, ma a casa mia gli asciugamani spariscono che è un piacere, i miei figli ci si puliscono addirittura il dentifricio dalla bocca invece di sciaquarsi… ah ma se li colgo sul fatto!! 🙂

bucato

Supermamma

Non essere egoista, condividi!Share on Facebook0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0Share on Google+0Email this to someonePrint this pageShare on Tumblr0Share on LinkedIn0
The following two tabs change content below.
Gloriana Lori
Supermamma di 4 meravigliosi bambini, blogger nel "tempo libero". W le famiglie numerose! :)
Gloriana Lori

Ultimi post di Gloriana Lori (vedi tutti)

Commenta

commenti

This article has 11 comments

  1. […] di Babystep e devo dire che avevo già scritto tutto in maniera dettagliata, per cui vi rimando al vecchio articolo che trovate QUI. Bisogna aggiungere alla routine quotidiana il “fare il bucato” e organizzare le 5 fasi […]

  2. Ciao, complimenti per questi ottimi consigli. Questo metodo per il bucato mi sembra ottimo, anche se il mio problema più grande è che ho la lavatrice in garage e tutte le volte devo fare sali e scendi per le scale esterne con in braccio il piccolino. Da settembre inizierà l’asilo e spero di riuscire a prendere il mio ritmo per il bucato e per le faccende domestiche.

  3. Ciao Gloriana innanzitutto grazie mille per i tuoi preziosi consigli 🙂 ho una domanda: a me capita ogni tanto che in asciugatrice i capi si restringano… A te non succede? Non riesco a capire da cosa dipenda. Ciao grazie

    • Gloriana Lori

      Ciao Elena, dipende da che tipo di asciugatrice hai. Prima di acquistare la mia, mi dissero di prenderne una con il programma per la lana, in modo da evitare proprio il restringimento dei maglioncini. 🙂
      Ho preso una Miele con il programma “lana” e non mi si è mai ristretto nulla.

  4. Già…sembra un consiglio banale, ma davvero semplifica la vita…prima avevo sempre cumuli di panni da stirare, flylady mi ha liberato dal perfezionismo ed ora stiro davvero l’essenziale piegando bene tutto SUBITO…è questo il trucco…tanto semplice da farmi riflettere su come riesco a perdermi in un bicchiere d’acqua a volte…ecco un altro mantra da tenere a mente!!!

    p.s.: se posso chiederti, perché centrifughi la mattina?

    • Gloriana Lori

      Ciao Chiara! 😀
      Centrifugo la mattina perchè dato che faccio praticamente sempre i colorati non posso tenerli a secco una notte altrimenti mi si macchiano, li devo tenere a mollo e poi togliere l’acqua nel momento in cui so che li posso passare nell’asciugatrice, almeno non rischio che mi si rovinino! Ovviamente quando ho i capi delicatissimi no, li faccio subito senza farli stare a mollo! 🙂

      Comunque è vero, sembrano consigli banali ma leggerli e metterli in pratica fa vivere decisamente meglio! 🙂 Abbasso il perfezionismo! 🙂

  5. Anche io ho da un’anno l’asciugatrice e mi domando come facevo fino all’anno scorso. Non tornerei più indietro. Anche io come te uso la tua 4 opzione. Lavo la sera, la mattina quando esco di casa per portare i bimbi all’asilo e a scuola faccio partire l’asciugatrice così al mio ritorno è appena finita e piego tutto e ripongo negli armadi.

    P.s. tieni duro con il metodo flylady, è davvero utile. Io purtroppo mi sono persa un po’ per strada e dovrei riniziare con i babystep.

    • Gloriana Lori

      Per me è impensabile stare senza asciugatrice, l’anno scorso avevo non solo gli stendini nel salone e in cucina, ma anche tutti i termosifoni tappezzati di pannetti…
      Tengo duro con il metodo Flylady, lo sta facendo anche mia mamma 😀

Rispondi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: