Smalto, una mamma come fa? :)

Smalto, una mamma come fa? :)

Smalto

E poi arriva quel momento in cui ti vuoi solo mettere lo smalto.
Come tiri fuori la bottiglietta colorata ecco che spuntano manine tese con i palmi rivolti verso il basso e si sentono vocine “anch’io, anch’io” a prescindere se siano maschili o femminili. Allora pensi di aver avuto una bella idea quando ti sbrighi a sporcare fugacemente le loro unghie, veloci veloci che una volta messogli lo smalto poi vanno di là a giocare e finalmente pensi di poter dedicare seriamente del tempo alla tua manicure.
E infatti, vanno via.
Ecco è fatta, la prima mano è finita, passi alla seconda mano, perfetta, è perfetta… “Maaaammaaaaaaa coorriiiii”
“Che succede?”
Ti precipiti di là con le mani aperte evitando di toccare qualunque cosa, ti muovi tra le porte in posizioni improbabili cercando di tenere non solo le mani tese ma anche le braccia, non si sa perché, ma si pensa che le unghie più lontano stiano dal corpo e meno sia probabile rovinarle.
Ti presenti davanti ai tuoi figli con le mani colorate in bella mostra, in una posizione da pazza, con lo sguardo semi preoccupato e trovi una figlia bagnata dalla testa ai piedi, la porta del bagno, l’hai dimenticata aperta, un figlio che ti si attacca alla gamba e guardandoti dal basso con gli occhioni con un filo di voce ti dice “cacca”.
Pensi velocemente, prendi la tuffatrice cercando di usare solo lo spazio tra l’indice e il pollice, tirandola su da sotto le ascelle, tenendo sempre le mani tese e le unghie il più lontano possibile da qualunque cosa.
Il figlio cacoso ti segue con la sua scia puzzosa, te lo trovi tra i piedi rischiando anche di cadere, ti muovi per casa che sembri una deficiente con queste mani tese in posizione inutile. Frughi nell’armadio con un dito e con il dorso della mano, prendi il cambio con i denti e cerchi i calzini con la lingua.
La scia puzzolente ti segue sempre, ovunque.
La figlia zuppa inizia a starnutire, capisci che ti devi sbrigare e all’ennesimo “Mamma cacca” ti arrendi. Ti accanisci sulle unghie, asciugamano, pannolino, vestitini, prendi tutto come se lo smalto fosse asciutto. Cambi i bambini, fai tutto quello che una brava mamma deve fare, poi ti guardi le unghie…
Alla luce. Perché devi capire bene il livello dei danni.
Pelucchi, scrostature e impronte digitali, fai spallucce, mentre scende una lacrima ti si apre un sorriso e pensi “pensavo peggio!”.

Tanto lo sappiamo tutte, il segreto è muovere le mani velocemente, gesticolare tanto, di sicuro nessuno se ne accorge.

Smalto – Supermamma

Non essere egoista, condividi!Share on Facebook0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0Share on Google+0Email this to someonePrint this pageShare on Tumblr0Share on LinkedIn0
The following two tabs change content below.
Gloriana Lori
Supermamma di 4 meravigliosi bambini, blogger nel "tempo libero". W le famiglie numerose! :)
Gloriana Lori

Ultimi post di Gloriana Lori (vedi tutti)

Commenta

commenti

Rispondi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: